I Film di Offside Pisa. L'allenatore nel pallone

Pisa. Appuntamento al cinema con Offside Pisa. La nuova pellicola che proponiamo è un vero e proprio cult. L'Allenatore nel pallone, film diretto da Sergio Martino nel 1984, negli ultimi trent'anni ha fatto ridere generazioni di calciofili o semplici appassionati dei film di genere. Con uno Lino Banfi in grande spolvero, lo spettatore sarà calato nella provincia italiana al comando di una formazione neopromossa in Serie A (costruita per retrocedere), chiamata alla grande impresa. Di seguito il link per lo streaming e la scheda del film a cura di Andrea Chiavacci...

 

L'allenatore nel pallone

Un film di Sergio Martino. Con Lino Banfi, Licinia Lentini, Camillo Milli, Giuliana Calandra, Viviana Larice. Commedia, durata 98 min. - Italia 1984.

 

Vi regaliamo un film culto che ha fatto ridere generazioni di tifosi, e non solo, e tutt'oggi le battute sono ancora usate dagli appassionati di calcio. L'Allenatore nel Pallone incorona Banfi-Canà come icona del mister di provincia perennemente sulla graticola.

La storia non è certo un capolavoro della cinematografia ma Lino Banfi e i vari bravissimi caratteristi, su tutti Camillo Milli, danno vita ad un brillante connubio tra calcio ed ironia sotto la regia di Sergio Martino.

Oronzo Canà è un allenatore disoccupato che vive in Puglia e all'improvviso viene chiamato ad allenare una neopromossa in Serie A, la Longobarda del presidente Borlotti (Camillo Milli). Canà pensa di avere una squadra competitiva ma non ha fatto i conti con il presidente che vende i gioielli, "incedibili", Falchetti e Mengoni e tiene il capitano Speroni (Stefano Davanzati) che ha una storia  con  la presidentessa (Licinia Lentini) e moglie di Borlotti.

Canà si butta sul mercato estero e va in Brasile con il procuratore Bergonzoni (Andrea Roncato) per comprare un campione. Ma le dritte di Giginho (Gigi Sammarchi) lo porteranno dritto all'ospedale a farsi operare da Socrates. Alla fine i 3 riescono ad ingaggiare lo sconosciuto fenomeno di periferia Aristoteles (Urs Althaus).

La Longobarda parte male e dopo pochi mesi Aristoteles soffre di saudade. Canà riesce però a risollevare il morale del brasiliano e la squadra vola fino all'infortunio di San Siro contro il Milan, dove Canà (7-0 è 7-0) incontra il suo mito Nils Liedholm; mitica a questo punto la scena del treno, quando Canà non vuole far partire Aristoteles, che richiama ad Amici miei.

La squadra va in crisi ma può sempre giocarsi la salvezza all'ultima giornata quando il presidente Borlotti pronuncia la frase: "Secondo lei per cosa l'ho ingaggiata Canà, per far retrocedere la squadra".

Senza svelare il divertente finale vogliamo ricordare le scene e i personaggi più cult sicuramente molto più interessanti della trama: il modulo 5-5-5, la suocera mezzosoprano, i gemelli capi ultras, il giornalista Ceretti (il compianto Franco Caracciolo) e la B-zona, la  moglie e la figlia Michelina, la macumba fatta a Zico, la tentata combine con Picchio De Sisti, e ci spezzo la noce del capocollo, il fratello di Lecce, il "talismano" Crisantemi e il pastificio Mosciarelli sponsor della Longobarda.

Tra le battute mitiche: se Zico ha giocato con il cappotto, Aristoteles può giocare con i guanti e la scena quando chiama la moglie dal Brasile per dirle che hanno preso Junior, e tante altre ancora.

Nel film interpretano loro stessi i giornalisti  Giampiero Galeazzi, Fabrizio Maffei e Nando Martellini e Giorgio Martino. Famosi anche i camei dei calciatori della Roma Graziani, Ancelotti, Pruzzo e Chierico. Altre comparsate anche per Oscar Damiani Luciano Spinosi, Giancarlo De Sisti, il libero ex Roma e Inter  Santarini e proprio il Barone Nils Liedholm.

La storia è ispirata, in maniera grottesca, a quel grande personaggio che fu Oronzo Pugliese, allenatore di Foggia, Roma e Bologna negli anni 60-70.

 

Se il link non funziona piu', per favore, contatta la redazione mediante il form commenti qui sotto.

 

 

Per vedere il film, clicca sulla x rossa (si apriranno in automatico due finestre pubblicitarie, chiudetele e godetevi il film!)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti   

0 #1 Grandi!pisaalè 2014-01-15 11:52
Nient'altro da dire, mitico! sempre verde ;)
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna