Commenti

TERZA CATEGORIA - Pieve San Paolo Capannori-Navacchio Zambra: 0-1

Pieve San Paolo. Su un terreno in non ottime condizioni si affrontano le squadra della PSP Capannori, quinta in classifica, e del Navacchio Zambra, distante nove punti (e a caccia di punti play-off). Di seguito la cronaca del match pubblicata tra i commenti da un nostro utente, "giornalista per caso"... FAI CONOSCERE LA TUA SQUADRA! SPEDISCI IL MATERIALE CHE PREFERISCI CLICCANDO qui, O SCRIVENDO A  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo....

Terza Categoria girone A classifica risultati

 

L'inizio è tutto di marca ospite. Al 10' lancio perfetto di Frangioni a liberare Ciurli, il quale è atterrato dall'estremo difensore locale: il signor Trapani non ha dubbi e decreta la massima punizione in favore del Navacchio Zambra. Dagli undici metri si presenta Marino che, pur spiazzando il numero uno locale, calcia incredibilmente fuori sprecando una ghiotta occasione per il vantaggio. Il Navacchio Zambra subisce il contraccolpo psicologico del mancato vantaggio e il PSP ne approfitta prendendo in mano il pallino del gioco. Al 20' infatti il numero 4 locale effettua un tiro cross verso il secondo palo sul quale era ben appostato il capocannoniere Ghilarducci, ma Cosci ci mette la mano compiendo un bellissimo intervento e vanificando l'azione. Il Navacchio Zambra però non demorde e poco dopo ci riprova con una bella azione orchestrata dal trio di centrocampo Pecchia Fabrizio, Frangioni e Marino i quali riescono a liberare al tiro Bello che conclude senza però impensierire più di tanto il numero 1 locale. Qualche minuto più tardi è ancora il PSP a rendersi pericoloso: da un innocuo rilancio in avanti, Migliorini sbaglia (forse tradito da un rimbalzo non buono del pallone) liberando la strada a Congiu che serve sul secondo palo Ghilarducci che non conferma però la sua fama di bomber sprecando l'occasione calciando a lato a Cosci ormai battuto. Si conclude così un primo tempo, certamente non avaro di occasioni sia da una parte che dall'altra.

 


Nella ripresa la partita non cambia, ed è ben interpretata bene sia da una parte che dall'altra. La fatica però inizia ad affiorare e infatti le occasione rispetto alla prima frazione iniziano a scarseggiare. I due allenatori provano a mischiare le carte con qualche cambio sperando in un po' più di freschezza. Al 20' minuto il solito Congiu ci prova dalla distanza facendo passare la palla in mezzo a una selva di gambe, ma ancora Cosci compie un miracolo togliendo la palla destinata in fondo al sacco dall'angolino basso. Il Navacchio Zambra però non sta a guardare e si fa pericoloso con Ciurli e Bendinelli creando grattacapi alla difesa locale che però riesce a scampare il pericolo. La partita potrebbe sbloccarsi nei minuti finali: a tempo regolamentare scaduto i padroni di casa, come nel primo tempo, sprecano un'enorme occasione, con Ghilarducci che nuovamente a porta quasi sguarnita calcia fuori di un nulla. Ma nel calcio si sa, vige la regola del "gol sbagliato, gol subito" e sul capovolgimento di fronte, in seguito ad uno svarione difensivo della difesa locale, S. Bernardini appena entrato non ci pensa su due volte e di forza (e con un po' di fortuna) insacca il pallone che vale vittoria del Navacchio Zambra. Una bella partita, combattuta da entrambe le squadre che hanno dimostrato di meritare la posizione occupata in classifica.

 

Il migliore in campo. Fabrizio Pecchia (Navacchio Zambra): un muro in mezzo al campo, lotta fino alla fine e di testa sono tutte sue.

 

 

IL TABELLINO

PIEVE SAN PAOLO CAPANNORI-NAVACCHIO ZAMBRA: 0-1 (Terza Categoria girone A)

NAVACCHIO ZAMBRA: 22 Cosci, 2 Capocchi (18 Favali), 3 Bendinelli, 4 Migliorini (16 Campennì), 5 Senigagliesi, 6 Fabrizio Pecchia, 7 Gallicchio (14 A. Bernardini), 8 Frangioni, 9 Ciurli (Francesco Pecchia), 10 Bello (17 S. Bernardini), 11 Marino.

RETE: st 49' S. Bernardini.
NOTE. Al 10' Marino sbaglia un calcio di rigore.

 

 

giornalista per caso

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna