News

Serie D. A tutta D. La giornata di campionato. Lucchese: aggancio in vetta. Forcoli ancora in corsa. Pistoia attende la matematica per festeggiare la Lega Pro

Pisa. La Lucchese aggancia la Correggese in vetta. La Massese vince in casa della Fortis Juventus e resta sola al terzo posto. Forcoli punto speranza con qualche rammarico, Camaiore beffato. Nel girone E alla Pistoiese manca solo la matematica per tornare in Lega Pro

Fiesole a picco contro l'Arezzo che adesso è secondo. Riscatto Pianese, vince ancora lo Scandicci. Vittoria della speranza per il Jolly Montemurlo. Il Taranto batte il Matera ma nel girone H torna a comandare il Marcianise.

 

Girone D. LaLucchese va in gita aPalazzolo e con un poker di reti aggancia al primo posto la Correggese, raggiunta in extremis sul 2-2 da Chiurato nella trasferta di Abano. I rossoneri, a segno con Aliboni dal dischetto, De Luca e due volte con Pecchioli nel finale, lanciano la volata che si concluderà all'ultimo turno con lo scontro diretto in Emilia.

La Massese vince la sfida per il gradino più basso del podio a Borgo San Lorenzo. Si ferma la macchina da gol della Fortis Juventus e a un minuto dalla fine Remorini decide la contesa. I bianconeri infilano la quinta vittoria di seguito, staccando anche il Mezzolara sconfitto nel derby a Castelfranco Emilia.

In coda beffa per il Camaiore raggiunto in casa al novantesimo dal Romagna Centro, con Nicolini, dopo che Pirone aveva illuso tutti dal dischetto. I blu-amaranto, molto probabilmente, dovranno accontentarsi dei play-out.

Quegli stessi play-out sono invece l'obiettivo del Forcoli che rosicchia un punticino al Palazzolo, con lo 0-0 di Fidenza. Dopo un primo tempo di contenimento gli amaranto hanno sfiorato la vittoria nella ripresa con il solito Lazzarini. Lo stesso attaccante è stato falciato al 90' al limite dell'area da Alessandrini, commetteva fallo da ultimo uomo, lasciando i suoi in 10 nei 3 minuti di recupero.  La squadra di Danesi coglie il sesto risultato positivo di fila e guarda con ottimismo alla gara interna contro la Virtus Castelfranco.

Reti bianche anche in Clodiense-Imolese, mentre sono importanti per la salvezza diretta i successi di Formigine e SanColombano contro Riccione e Atletico Montichiari.

 

Girone E. Fatica più del dovuto ma vince la partita numero 21 la Pistoiese sul campo del Pontevecchio ultimo. Succede tutto nel finale: prima Toledo mette dentro un assist perfetto di Peluso, poi dopo l'immediato pari dal dischetto di Gammaidoni, era il capocannoniere Bigoni con un gran tiro all'incrocio a decidere la gara. Gioco, partita, incontro e domenica al Melani contro il Fiesole Caldine potrebbe arrivare la matematica certezza del ritorno tra i professionisti.

Al secondo posto l'Arezzo aggancia il Foligno, 0-0 con il Gualdo Casacastalda,  grazie al 5-0 proprio in casa del Fiesole (a porte chiuse) di Carobbi. La doppietta di Zuppardo rilancia la Pianese contro il Bastia, ma subito dietro non molla lo Scandicci che vince anche a Spoleto per 3-2; decide la doppietta di Ammanati e un gol di Kouko.

La Colligiana si ferma dopo 4 vittorie di fila sul campo del Jolly Montemurlo, tornato a credere nella salvezza diretta con questo bel 3-1 grazie ad un Fabbri che ritrova due volte la via del gol. Quota salvezza piuttosto alta con il Flaminia a 34 punti dopo l'1-1 nella scontro diretto con il Trestina. Vittoria fondamentale anche per il Sansepolcro sulla Narnese con Braccalenti. Perde in casa il Deruta da un Ostia Mare che ormai ha poco da chiedere a questo finale di campionato.

 

Giro D'Italia. Davanti ad 8.000 spettatori il Taranto supera 1-0 il Matera con un colpo di testa del capocannoniere Molinari nella ripresa, 19 gol in stagione, e aggancia al secondo posto proprio i biancoazzurri, facendo un regalo a se stesso ma anche  al Marcianise che torna in testa al girone H con il 4-0 al Gladiator.

L'Ancona nel girone F cala un altro poker, stavolta al Sulmona, e mantiene 10 punti di vantaggio sul Matelica che ha vinto di misura nell'anticipo con la Fermana. Nello stesso girone non si è disputata Bojano-Recanatese, con il Bojano già retrocesso con appena 1 punto e alla quarta rinuncia di finale; si profila l'esclusione dal campionato.

Nel girone I il Savoia vince a tavolino con il Ragusa e tiene un margine di 9 punti sull'Akragas. Il Terracina aggancia il San Cesareo in vetta al girone G, mentre resta attardata di 2 punti l'ex capolista Lupa Roma fermata sull'1-1 dall' Isola Liri.

Il Giana ipoteca il girone A con il blitz di Asti, mentre nel girone B L'Inveruno batte 3-1 il Piacenza (successo storico) e accorcia a -5 sul Pro Piacenza che pareggia con il Legnano in casa.

Sabato nel girone C il Pordenone si fa sconfiggere in casa dal Giorgione e si fa sfuggire l'opportunità di scavalcare il Marano, ora a +2, che rimonta 2 gol in casa alla Triestina.

 

Andrea Chiavacci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna