News

Serie D. A tutta D. La giornata di campionato. Niente da fare per il Forcoli, la Massese si prende il derby col Camaiore

Pisa. Il Forcoli non regge l'urto della Correggese. La Lucchese in extremis resta a -2. Grande Fortis a Formigine. Alla Massese il derby di Camaiore. Nel girone E la Pistoiese rimonta l'Arezzo  con Minicleri  e resta a + 5 sulla Pianese fermata a Sansepolcro. In coda  risale ancora il Fiesole, alla terza vittoria di fila. Pareggio importante per l'Ancona nello scontro diretto del girone F  a Termoli...

 

Girone D.  Nessuna sorpresa al Rovaio di Capannoli dove la Correggese passa con un agevole 3-0 maturato tutto nel primo tempo. Dopo appena 4 minuti Gucci si fa mezzo campo palla al piede e trafigge Pioli in uscita, poi Chiurato e Paganelli chiudono la pratica. Si sapeva che per gli amaranto era una missione impossibile e di fatto non c'è stata partita, malgrado il mister ospite Bagatti abbia lasciato in panchina il capocannoniere Luppi.

La Lucchese resta a -2 dalla vetta espugnando il difficile campo del Romagna Centro con una rete al 92' di Riccobono in mischia. I rossoneri sono stati messi in difficoltà dai romagnoli, contestata la rete annullata ad Arrigoni, che avrebbero meritato miglior sorte.

La Fortis Juventus vince per la seconda domenica di fila segnando 3 reti; la vittima stavolta è il Formigine travolta dalle reti di Lombardi, Carnevale su rigore e Gatto. Inutile il punto della bandiera di Moretti. La Fortis sale da sola al terzo posto scavaldo il Mezzolara, fermato sull'1-1 a Montichiari, e il Romagna Centro ed attende di sapere cosa verrà deciso su Riccione - Abano; le squadre hanno trovato l'impianto chiuso per i mancati pagamenti degli affitti da parte della sconclusionata società romagnola.

Il derby apuano-versiliese si decide in favore della Massese. A Camaiore torna a colpire il grande ex Federico Tosi che apre il match su rigore, poi Falchini chiude i conti confermando il suo buon momento personale dopo il gol vittoria al Forcoli. Camaiore volenteroso ma poco incisivo e chiude in 10 per il rosso a Mazzoni.

San Colombanoe Fidenza non si fanno del male, mentre la Clodiense strapazza con un 4-0 il Palazzolo; determinanti i 2 rigori messi a segno da Franciosi. Buon punto per la Virtus Castelfranco a Imola.

 

Girone E. L'attesa sfida del Melani ha visto una Pistoiese messa in grossa difficoltà dall'Arezzo, ma alla fine il pareggio pone un altro tassello importante verso la vittoria finale.

Gara combattuta con un espulsione per parte, Tonetto e Nocentini, davanti ad un buon pubblico. L'ex Carfora illude l'Arezzo dopo appena 3 minuti direttamente da calcio d'angolo, anche a Pontedera segnava spesso con questa soluzione imprevedibile, ma il destro di Minicleri spegne i sogni e lascia a -7 gli amaranto. Non accorcia la Pianese, rimontata sull'1-1 da Serasini nel derby a Sansepolcro, e resta a -5 dalla capolista arancione.

Torna a vincere la Colligiana che con un rigore di Mitra batte il Bastia; l'attaccante poi si fa anche espellere ma per fortuna i suoi compagni reggono l'urto. Il pareggio di sabato contro il Trestina lascia lo Scandicci tranquillo al quinto posto; anche perché l'Ostia Mare perde con un clamoroso 4-3 in casa il derby con il Flaminia ed ilJolly e Montemurlo coglie l'ennesimo pareggio in quel di Spoleto.

In coda altro colpo per il Fiesole Caldine, 3 vittorie di fila come tra la seconda e la quarta di andata, con un 3-0 a Deruta; per i ragazzi di Carobbi a segno Sanni e Mussi con una doppietta. Esce dalla palude il Gualdo Casacastalda che vince il derby a Pontevecchio. Un'ottima Narnese pareggia in  rimonta con Quondam  contro il Foligno.

 

Giro D'Italia. La grande sfida di Termoli (girone F) finisce a reti bianche e ora l'Ancona deve guardarsi per prima dalla Maceratese giunta a -5 dopo il poker a Fermo. Prosegue di pari passo la marcia Pordenone e Marano (girone C), mentre la Marcianise torna sola in vetta al girone H con il 3-1 al Metapontino; pareggia la Turris e il Taranto perde nell'anticipo contro il Manfredonia davanti a 3.500 tifosi allo Jacovone.

La Pro Piacenza (girone B) torna a +7 sulla Pro Sesto bloccata a Caravaggio. Nel girone A il Giana Erminio resta assieme alla Pistoiese l'unica imbattuta d'Italia e attende i recuperi delle altre per capire se è vera fuga. Nel girone I il Ragusa finisce in 6 contro L'Akragas e viene sospesa la gara;  in attesa del 3-0 a tavolino il Savoia vola a +6 con l'1-0 rifilato in casa al Rende.

 

Andrea Chiavacci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna