Pisa Beach Soccer. I nerazzurri fanno sul serio. Presi altri tre pezzi da 90

Pisa. Il Pisa Beach Soccer fa sul serio. I nerazzurri, in vista dell'inizio della nuova stagione agonistica, si aggiudicano le prestazioni di altri tre pezzi da 90: lo svizzero Angelo Schirinzi e i due tahitiani Heimanu Taiarui e Fleur Labaste. Di seguito il comunicato ufficiale del PBS...

 

IN ARRIVO A PISA ANCHE DUE TAHITIANI E UNO SVIZZERO. IL PISA BEACH SOCCER FA SUL SERIO.

Dopo la conferma dello spagnolo Jose Cintas, da Pisa arriva notizia di altri tre arrivi internazionali importanti.
A dar man forte alla formazione guidata da Marrucci arriva Angelo Schirinzi, attaccante di esperienza classe 1972, nato in Svizzera da famiglia italiana.
Schirinzi è già conosciutissimo dai tifosi italiani per essere anche andato a segno nell'ultimo Campionato del Mondo di Espinho con la casacca della Nazionale Svizzera, in veste di giocatore – allenatore.
Guida della formazione tahitiana nel Campionato del Mondo 2013, dove la squadra dei tikitoa si è arresa soltanto in semifinale alla furia russa.
Schirinzi gioca a beach soccer dal 2001, ha conquistato il Campionato Europeo nel 2012 ed è salito sul secondo gradino del podio nel Campionato del Mondo a Dubai 2009.
Grande giocatore e grande conoscitore della cultura del beach soccer, Schirinzi ha scoperto e cresciuto calcisticamente Dejan Stankovic(capocannoniere e pallone d'oro ai Campionati del Mondo a Dubai nel 2009), Noel Ott( capocannoniere a Portugal 2015), Heimanu Taiarui (pallone d'oro a Portugal 2015) e Jo Torohia (guanto d'oro a Portugal 2015).
"Sono contento di essere approdato alla corte di Donati, la squadra è molto competitiva. Conosco già i fratelli Marrucci, Di Tullio e Di Palma" dichiara Schirinzi raggiunto telefonicamente, "non ci poniamo obbiettivi, dobbiamo soltanto cercare di vincere più partite possibili".
Da Tahiti arrivano invece Heimanu Taiarui, classe 1986 e Fleur Labaste, classe 1991.
Taiarui è considerato il giocatore del momento, protagonista della nazionale Tahitiana nel 2015 alle finali mondiali Portugal 2015, dove con la propria formazione ha battuto l'Italia ai calci di rigore in seminfinale, ed ha ceduto soltanto ai padroni di casa in finale. Nell'occasione il tahitiano ha vinto il pallone d'oro FIFA.
Anche il neo compagno di squadra Labaste è considerato uno dei fiori all'occhiello della Nazionale di Tahiti. A soli venticinque anni ha già disputato tre Campionati del Mondo, predestinato a diventare uno dei migliori bomber a livello internazionale.
"Siamo felicissimi di essere arrivati al Pisa Beach Soccer" fanno sapere dall'oltreoceano Labaste e Taiarui, "conosciamo già il nostro futuro allenatore-compagno di squadra Matteo Marrucci, con il quale abbiamo disputato due Euro Winners Cup a Catania".
"Abbiamo iniziato a giocare a beach soccer nel 2011. Questa disciplina, grazie al Mondiale 2013 organizzato proprio a Thaiti e alla performance della nazionale thaitiana nella finale mondiale di Portugal 2015, sta diventando sempre più popolare nel nostro paese".
Come già accennato, al Pisa Beach Soccer è stato riconfermato anche lo spagnolo Jose Cintas.
Protagonista anche della Nazionale Spagnola, Cintas ha negli anni partecipato al Mondiale di Tahiti vincendo la medaglia d'argento e al Mondiale di Espinho.
Con la nazionale spagnola ha anche partecipato ai giochi olimpici europei di Baku, ha vinto la eurocoppa di Baku nel 2014 e  il mundialito nel 2013, e ha partecipato a 3 coppe europee.
"Gioco anche a calcio a 11 durante la stagione invernale, ma le emozioni che si provano a giocare a Beach Soccer non si possono spiegare" dichiara Cintas, " sono felice di tornare a Pisa. Ci aspetta una stagione impegnativa ma sono sicuro che abbiamo tutti i mezzi per fare bene".
Il Direttore Genarale del Pisa Beach Soccer Francesco Cecchi, commenta così i nuovi in arrivi in casa nerazzurra:"Con gli arrivi di Schirinzi, Labaste, Taiarui e la conferma di Cintas, la rosa è ormai completa. L'esperienza dei nuovi innesti sarà sicuramente un punto a nostro favore".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna