News

Lega Pro. Lucchese Vs Pisa, un "derby del foro" dalle mille emozioni

Pisa. Un derby del foro attesissimo dall'ambiente nerazzurro, carico a mille dopo la vittoria in rimonta all'Arena sulla Spal capolista. Saranno oltre mille i pisani presenti a Lucca. Gara vissuta con sentimenti opposti. All'entusiasmo del Pisa la Lucchese di Galderisi proverà a rispondere con l'orgoglio. I rossoneri non attraversano un bel periodo sotto...

il profilo del gioco. Lo 0-0 di Savona quanto meno tiene la zona playout lontana 3 punti. Con il quarto cambio stagionale in panchina, due volte Baldini e nel mezzo Lopez, la dirigenza ha puntato sull'allenatore che concluse alla grande lo scorso campionato. Stavolta l'obiettivo salvezza è più difficile ma possibile per l'attaccante del Verona scudetto nel 1985. Da tener d'occhio Pozzebon e Terrani, mentre l'ex Fanuchi è squalificato.

In casa nerazzurra sono tutti a disposizione tranne lo squalificato Ricci che sarà sostituito da uno tra Makris e Di Tacchio. Tabanelli sta meglio ma Gattuso probabilmente non lo vede ancora pronto per queste battaglie. "Mi aspetto una Lucchese con il 4-3-1-2 e non con il 4-4-2. Noi dobbiamo mettere la stessa intensità e la stessa fame di domenica scorsa". In difesa si va verso la conferma di uno schieramento a 3 con Golubovic esterno destro a centrocampo, ritenuto dal mister giocatore di sicura prospettiva e adesso più in forma di Avogadri che dopo il problema alla spalla contro il Savona non si è ancora ritrovato al 100%. Davanti si potrebbe puntare di nuovo sulla velocità di Lores Varela e Peralta insieme e quindi sarà ballottaggio tra Cani e Eusepi. Mannini ovviamente a sinistra a fare da raccordo tra attacco e difesa con Verna pronto anche lui a difendere in mediana e pronto agli inserimenti. Fischio d'inizio al Porta Elisa alle 17.30 da parte dell'arbitro Nicolò Baroni di Firenze al debutto assoluto in gare del Pisa. Terna tutta toscana con gli assistenti Bercigli del Valdarno e Trovatelli di Pistoia.

Precedenti. Sarà il confronto numero 48 a Lucca. Il primo fu vinto per 2-0 del Pisa 1913 che in totale ha conquistato 12 successi, 13 pareggi e 22 sconfitte. L'ultimo successo nerazzurro risale alla stagione 2005-2006 quando nella sua gara d'esordio mister Toma, subentrato a Domenicali, dopo i gol di Peluso e Pellecchia fece tre cambi in contemporanea. Il Pisa chiuse in 10 per l'infortunio a Marino e dopo il rigore di Carruezzo trema nel recupero ma vince per 2-1. I successi più rotondi sono quello per 5-2 nella stagione 1920-21 con l'allenatore Ging che portò il Pisa fino alla finale scudetto persa con la Pro Vercelli e il 3-0 griffato Bonfiglio, doppietta, e Lorenzini nel 2003-2004. Splendida la vittoria del 25 marzo 1979 quando un gol di Giorgio Barbana decise il derby nella stagione del ritorno in B. Significativa anche la vittoria della stagione 1974-75 sempre per 1-0 grazie al difensore pisano Massimo Luperini. Un successo a Lucca dopo ben 33 anni di digiuno. Ricordiamo così due indimenticate bandiere nerazzurre come Barbana e Luperini.

 

Andrea Chiavacci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna