Commenti

Navacchio Zambra - Castelfranco Stella Rossa 0-2

NAVACCHIO ZAMBRA: Cappagli, Pacciardi, Puccioni, Ton, Di Giovanni ( 56’  Alessi), Marrucci ( 56’ Grossi), Coluccia, Nanushi ( 36’ Ghimenti) , Meini, Passera, Franco. A disposizione: Reggioli, Dirozzi. Allenatore: Del Moro.

CASTELFRANCO STELLA ROSSA: Venezia, Pagano, Lunari, Bruni, Giannini, Papasso, Farruku, Trapani, Migliacci, Policano, Macaluso. A disposizione: Bisconti, Carboni, Gomes, D’Onofrio, Fascetti. Allenatore: Masetti.

RETI: Policano su rigore al 25’, Trapani al 33’.

Espulso: Puccioni al 60’ per doppia ammonizione

Ammoniti: Pacciardi, Ghimenti, Pagano, Ton, Giannini.

Il Castelfranco si conferma unica antagonista della capolista Forcoli espugnando il difficile campo della terza in classifica.

A Navacchio giornata fredda e un cielo coperto a fare da cornice ad una gara fin troppo combattuta con un espulso e altri 5 ammoniti.

Partono forte gli ospiti che vanno vicini al gol dopo soli quattro minuti con un tiro di Migliacci uscito di poco a lato, al termine di un batti e ribatti in area. La Stella Rossa fa la partita, ma con il passare dei minuti trova coraggio il Navacchio che si fa vivo con una bella punizione di Coluccia finita alta di poco.

La Stella Rossa però offre ottime geometrie e mostra una forte intesa in tutto il reparto offensivo; da manuale l’azione con cui Macaluso smarca Migliacci, bravo a girarsi e a concludere di sinistro, Cappagli è battuto ma lo salva il palo. Al 22’ brutto fallo di Puccioni che rimedia il primo cartellino giallo. Al 25’ Pacciardi atterra in area Macaluso e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Policano batte con sicurezza Cappagli. Il Navacchio reagisce subito allo svantaggio e Puccioni con una lunga rimessa mette Cosuccia in condizioni di segnare, ma l’attaccante non trova la rete da buona posizione. Gli ospiti sono micidiali in contropiede e al 33’ raddoppiano con un bel diagonale di Trapani su cross dalla destra di Migliacci.

Nel secondo tempo il Navacchio ci prova ma mostra troppo nervosismo, così al 65’ Puccioni si fa espellere per proteste dopo un cambio fallo che l’arbitro gli aveva da poco fischiato contro.

Al 64’ Castelfranco vicino al tris con Migliacci al quale si oppone ottimamente Cappagli.

Nel finale il Navacchio si butta all’attacco nonostante l’uomo in meno e mette in difficoltà la difesa avversaria. Venezia infatti deve compiere un miracolo sul colpo di testa da due passi di Coluccia. Sul corner seguente azione confusa nell’area ospite, dove l’arbitro vede gli estremi per un calcio di rigore che potrebbe riaprire la gara. Coluccia dagli undici metri calcia bene, ma Venezia intuisce il tiro tuffandosi alla sua destra salvando il doppio vantaggio. A cinque minuti dalla fine ancora Cosuccia si presenta solo in area approfittando di un malinteso tra Giannini e Papasso, ma la sua conclusione sul secondo palo esce di poco.

Il Castelfranco merita ampiamente il successo mostrando elementi di assoluto valore come Bruni, Farruku e Migliacci. Il Navacchio Zambra non demerita e il suo campionato resta molto positivo, peccato per il troppo nervosismo mostrato dalla squadra che ha un po rovinato una partita molto bella.

Andrea Chiavacci

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna