Commenti

ALLIEVI - San Frediano-Porta a Piagge: 1-3

San Frediano a Settimo. "Abbiamo battuto una squadra che non merita certo di occupare i bassifondi della classifica". In queste parole del mister del Porta a Piagge, Fabrizio Marchetti, può essere riassunto il commento di un incontro che la compagine ospite ha dominato solo a partire dalla metà della ripresa. I rossoblu di casa si presentano con un inedito assetto difensivo: libero vecchia maniera e 4 difensori in linea con i terzini liberi di spingere.

Allievi Provinciali girone U classifica risultati

Inizia bene il San Frediano. Le due squadre si prendono le misure e dopo circa 5 minuti sono i rossoblu di casa che spostano l’inerzia del gioco nella metà campo ospite. Giocano con rabbia e determinazione e all’8' è capitan Esposito che tira forte da fuori area con pallone che termina un paio di metri alla sinistra di Rossi. Passano due minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Guerrero che colpisce di testa e il numero 1 Rossi, appostato vicino al palo, riesce con un riflesso a deviare il pallone sul fondo. Il mister Marchetti invita i suoi ad avere maggiore intensità e il Porta a Piagge inizia a respingere l’arrembaggio rossoblu. Il segnale della riscossa lo dà al 19' Mazzetti che supera il suo diretto avversario Pischedda e sull’uscita di Scatena alza il pallonetto poco oltre la traversa. Mentre il Porta Piagge inizia a sviluppare il suo consueto gioco palla a terra il San Frediano al 25' passa in vantaggio. Dal cerchio di centrocampo il libero Terpo batte una punizione con pallone alto in area. Rimbalzo a terra e sfera che scavalca un disattento Rossi. Goal fortunoso ma veramente meritato. Il “Parra” esulta.  Il Porta a Piagge però si riversa in attacco e dopo soli tre minuti trova il pareggio con il numero 8 Bambini che stacca in corsa sul primo palo e mette di testa in rete un calcio d’angolo. Il San Frediano non si demoralizza e continua con ardore a contrastare avversari più tecnici. La partita è molto combattuta specie a centrocampo: da una parte l’ardore e i lanci di Esposito e Marchetti, dall’altra il dinamismo e la tecnica di Bambini e Andreotti. Il San Frediano ha lampi di bel gioco quando la palla arriva tra i piedi dell’ottimo Mattana. Si val al riposo sull’1-1.

 

 Nell’intervallo il numero 1 ospite Rossi viene avvicendato da Venturi. Il secondo tempo si apre sulla falsariga di quanto visto poco prima: padroni di casa che lanciano verso le punte e Porta a Piagge che gioca palla a terra. Non si registrano tiri od azioni pericolose. Mister Marchetti al 10' chiama un doppio cambio. Entrano Di Giovannangelo ed Acri ed escono Franchini e Mazzetti. All’11' si fa pericoloso il San Frediano con il solito Terpo che tira da lontano trovando  le gambe di un difensore avversario. La palla deviata si avvia verso l’angolino basso ma Venturi dimostra tutto il suo valore e con un balzo felino manda sul fondo salvando il risultato. Il San Frediano non molla, è sempre vivo e pericoloso ed evita di capitolare sia in occasione di una paurosa mischia che vede il pallone fuori di poco dopo una serie di rimpalli, sia su una punizione dal limite dell’onnipresente Bambini che sfiora l’incrocio dei pali.  Al 20' è mister Frassi che chiama due cambi. Fuori Mattana e Guerrero ed entrano Shurdhi e Baouham. La disposizione della squadra rimane invariata. Anche gli ospiti subito dopo sostituiscono Franchini con Marchetti Daniele. Inizia ad affiorare la stanchezza. Al 23' è l’ex Bracaloni che cambia il corso della partita: scatta al limite del fuorigioco in mezzo ad una disattenta difesa, si presenta solo davanti al portiere ed insacca alle spalle di un incolpevole Scatena. Questa volta il colpo si fa sentire e dopo un minuto Terpo svirgola malamente un pallone che diventa un assist ancora per Bracaloni che pressato da Rossi mette fuori di pochi centimetri. Dopo un paio di minuti il San Frediano replica e su punizione da destra, da fuori area, Esposito obbliga Venturi ad alzare sopra la traversa. Manca un quarto d’ora alla fine e il Porta a Piagge, sempre con buona gamba, non lascia più scampo. Bambini e Andreotti dilagano ed è proprio il primo, il numero 8 e capitano della squadra, che chiude l’incontro. Parte dalla tre quarti saltando prima il suo diretto avversario e poi i tre difensori che gli si presentano davanti. Palla al piede osserva Scatena e lo trafigge con un tocco rasoterra. Gran goal. Il San Frediano tenta il tutto per tutto mettendo in campo prima Bertini al posto di Marchetti e poi  Bracci al posto di Livaldi. Sul fronte opposto esce Russo ed entra Giarri. Non accade più niente che sia degno di nota. Ormai la partita è scritta e il risultato non cambia.

 

Migliori in campo: San Frediano: Terpo, Pischedda, Esposito (massimo impegno, danno sempre anima e carica alla squadra);  Porta a Piagge: Bambini e Andreotti (fanno la differenza, giocatori con buone prospettive), Venturi (salva il risultato e consola il suo collega).


IL TABELLINO

SAN FREDIANO–PORTA A PIAGGE: 1–3

SAN FREDIANO: Scatena, Livaldi, Rossi, Terpo, Frassi, Pischedda, Marchetti, Esposito, Mattana, Dell’Innocenti, Guerrero. A disp. Cateni, Bracci, Bertini, Baouham, Shurdhi. Allenatore: Gabriele Frassi.

PORTA A PIAGGE: Rossi, Romei, Grassini, Sgamma, Raddi, Andreotti, Bambini, Franchini, Russo, Bracaloni, Mazzetti. A disp. Venturi, Di Giovannangelo, Acri, Marchetti D., Giarri, Nicomonaco, Marchetti S. Allenatore: Fabrizio Marchetti.


Salvatore Burgarella

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna